Meteo estremo nei Tropici: Irma è il nuovo super uragano, stavolta è un cataclisma in rotta verso Miami e la Florida

CONDIVIDI

L’Uragano Irma potrebbe derivare dal meteo estremo che con gravi anomalie equatoriali ha caratterizzato tutta l’Estate del nostro Emisfero.

Sta accadendo come avevano previsto gli scienziati: un aumento di frequenza e intensità degli uragani tropicali, perché se se tali eventi sono accaduti anche in passato con similare terrificante intensità, la frequenza e intensità è prevista in aumento.

Gli Uragani tropicali derivano da burrasche che si formano nelle coste del Centro Africa che si affaccia in Atlantico, vengono spinte dalle correnti verso ovest, dove a contatto con le alte temperature superficiali del mare acquisiscono potenza.

Alcune di queste burrasche si intensificano sino a diventare uragani, occasionalmente possono assumere intensità simile a quelle di Irma, il pericolosissimo uragano che sta investendo le isole tropicali vicine a Santo Domingo.

Irma ha raggiunto la Categoria di 5 su 5 dichiarata parte dell’Ente ufficiale americano che studia questi fenomeni, e si dirige verso le numerose e popolatissime Isole Tropicali che sono anche meta di vacanza.

La rotta finale del super uragano sono gli USA. Dovrebbe impattare sulla Florida e poi dovrebbe scaricare piogge alluvionali in Georgia e forse Carolina del sud.

La Florida è in stato di emergenza, circa 2,7 milioni di residenti si preparano all’evacuazione, ma l’allerta meteo massima influenza la vita di oltre 20 milioni di cittadini dello Stato Americano, e svariate decine di milioni di abitanti di Santo Domingo, Haiti e le tante Isole dei Tropici.