Grandine, cosa fare dopo che ha danneggiato l’auto?

Gli esperti di Quattroruote illustrano in questo video come risolvere un problema che in questo periodi affligge molti automobilisti: l’auto danneggiata dalla grandine.

[fvplayer src=”

8221; splash=”http://www.meteogiornale.it/video/file/media/2017/06/01.jpg”]

Quest’anno anche in Italia la densità e frequenza delle grandinate è similare a quella che il nostro staff di Ricerca Grandine www.infograndine.com osserva ogni anno da circa 20 anni.

Le auto danneggiate dalla grandine ogni anno, solo in Italia sono oltre centomila, ed il fatturato delle Aziende che riparano auto bollate è complessivamente di non meno di 50milioni di euro annui.

Gli italiani sono ottimi levabolli, tanto da farsi strada in molti Stati nel Mondo, spesso attraverso Partnership.

Avete un auto danneggiata dalla grandine? Innanzitutto se c’è una polizza di copertura danni eventi atmosferici, potrete usufruirne per rimettere l’auto a nuovo senza spendere (eccetto franchigie), ma se non avete l’assistenza di una polizza assicurativa, troverete di certo molte Aziende che con ottime credenziali per i loro servizi, toglieranno senza spennarvi le bozze causate dai chicchi di grandine.

La grandine è un fenomeno atmosferico insidioso, cade a macchia di leopardo, è la prevenzione possibile non è efficace. Le grandinate sono poco prevedibili, in questo periodo, ad esempio, nel Nord Italia, quasi ogni temporale che interessa la Val Padana è potenzialmente grandinigeno.