Canzoni d’Estate, i cenni alla meteo. “Tra le Granite e le Granate”

Che il meteo sia caldo, temporalesco, o normale, ogni Estate ci sono nuove canzoni che ci fanno compagnia. D’altronde la musica è una buona amica. E per il 2017 il successo musicale che al momento appare andare tra i migliori è il nuovo pezzo cantato dal vincitore di San Remo, Francesco Gabbani, “Tra le Granite e le Granate”

[fvplayer src=”

#8243; splash=”https://media.videometeo.com/file/2017/07/26132341/Francesco-Gabbani-Tra-Le-Granite-E-Le-Granate.jpg”]

Un pezzo che attrae per la musica allegra e soprattutto quella sensazione di felicità che ti dà dentro, dove d’improvviso scompaiono il caldo e l’afa sotto una cascata di granite che rinfrescano per un attimo.

Analizzando il testo troviamo dei versi piacevoli da sentire, ma che non hanno la medesima potenza di significato del precedente successo musicale (Occidentali’s karma). Ma allora abbiamo voluto analizzare il significato di questa canzone dedicata all’Estate.

“Macellerie sudate in coda nei musei”. Qui il riferimento meteo è eloquente, durante la coda per visitare un museo d’Estate si gronda di sudore. Ma perché l’Estate ormai è troppo calda per essere vissuta come si faceva qualche decennio fa.

E poi continua ….“fischia il vento ed urla la bufera fra le granite e le granate”. Qui troviamo il clima delle nuove Estati, ormai troppo calde e poi di botto temporalesche, con i boati del temporale (le granate).

La canzone concede la sensazione di Estate anche senza ascoltare il testo, per la sua musica, e questo forse ancor più, e poi soprattutto per il video musicale ufficiale. Qui veniamo traghettati in una spiaggia per una vacanza che termina a palle di ghiaccio (granite per l’esattezza) e dove tutti sono felici, e mica è poco di questi tempi!